22 ottobre 2017

SISP 2017 | Call for papers | Populismo democratico

SISP | Convegno nazionale 2017

Urbino, 14-16 Settembre 2017

Call for papers: 29 Marzo 2017 – 29 Maggio 2017 (23.59 CET)

 

Le proposte di paper (abstract) devono essere inviate entro il 29/05/2017 ai panel chairs esclusivamente attraverso l’area riservata MySISP.

Per inviare la proposta:

  1. Effettuare l’accesso a MySISP
  2. Cliccare su Convegno 2017
  3. Cliccare su SUBMIT A PAPER e completare il form con le seguenti informazioni:
  • Il Panel all’interno del quale si vuole proporre il paper;
  • il Titolo del paper;
  • il proprio nome completo, l’istituzione di appartenenza e l’indirizzo email del primo autore e degli eventuali co-autori;
  • un abstract di non più di 2500 caratteri (spazi inclusi) che verrà pubblicato sul sito Web della SISP qualora la proposta venga accettata.

Il sistema provvederà ad inviare all’autore/agli autori una email di conferma dell’avvenuta ricezione della proposta di paper.

Attenzione: Se non si dovessero trovare queste email di conferma nella “Posta in Arrivo” dell’account di posta elettronica associato a MySISP, controllare la cartella “Spam” ed il “Cestino”. Nel caso in cui neppure in queste cartelle siano rintracciabili le conferme, contattare la Segreteria per un controllo.

IMPORTANTE: Non saranno accettate proposte inviate dopo la data di scadenza indicata.

Panel 5.3 Le strategie comunicative dei partiti della sinistra radicale europea fra spin doctoring e populismo democratico

Quali sono gli spazi e le prospettive per i partiti e i movimenti della sinistra radicale in Europa? Che relazione stabiliscono con i riformismi (sempre più apparentemente assorbiti da una logica neo-liberale) e i populismi, da cui la sinistra radicale sembra volersi distanziare nettamente (Damiani 2017). E, ancora, che ruolo gioca la comunicazione nella delineazione del difficile equilibrio fra tensione anti-sistema di tipo rivoluzionario e supporto alle istituzioni della democrazia rappresentativa? Come si coniuga l’uso dei social media (e l’adozione di tecniche di spin) con la prospettiva strategica del populismo democratico che sembra costituire una risorsa contro i neo-populismi anti-sistema?
Secondo diversi studiosi, il populismo – nelle sue varie e difficilmente definibili forme – rappresenta un passo indietro della sovranità popolare; al tempo stesso, però, esso sembra costituire una forma avanzata di rappresentanza, una sorta di nuovo “claim for representation”. Quale ruolo interpreta la comunicazione politica – e in particolare quella digitale – fra queste tendenze contrastanti? Come si collocano le strategie della sinistra radicale europea nel quadro della digital disruption? E, ancora, esiste una relazione fra il populismo democratico (e altre forme di populismo) e le trasformazioni attivate dalla digital disruption in Europa?
Il panel richiede interventi su questi temi (in italiano o in inglese), privilegiando una prospettiva comparativa.

Chairs: Giovanni Boccia Artieri e Michele Sorice

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.